Benvenuti al Santuario Naturale dell'Anima


La Cornabusa nel cuore

Progetto di valorizzazione del Santuario della Cornabusa.

L’intervento è stato realizzato grazie al contributo FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano e Intesa Sanpaolo, nell’ambito del progetto “I Luoghi del Cuore”.

La storia

Il Santuario della Madonna della Cornabusa si trova a Sant’Omobono Terme, in frazione Cepino, incastonato in una zona impervia, nel verde del valico prealpino del Pertüs, sul versante destro della Valle Imagna, precisamente lungo il dorsale del monte Albenza, a 658 metri sul livello del mare: un territorio di grande spiritualità e fede religiosa.
La cavità, lunga 96 m e larga 20 m è un vero e proprio luogo di culto naturale, in cui gli elementi dell’acqua, della luce e della roccia la rendono esclusiva. La sua meravigliosa caratteristica era nota anche ad uno dei suoi più cari visitatori, Angelo Giuseppe Roncalli, che definì questa “basilica rupestre” “il Santuario più bello che esiste, perché non l’ha fatto la mano dell’uomo, ma Dio stesso”.

 

Il Santuario della Cornabusa rientra tra I Luoghi del Cuore del FAI. Il Comitato “Amici della Cornabusa”, che riunisce la Parrocchia di San Bernardino da Siena di Cepino, la Comunità Montana Valle Imagna, l’Infopoint Valle Imagna e la Pro Loco di Sant’Omobono Terme, nel 2018 ha promosso la raccolta voti in occasione della nona edizione del censimento de “I Luoghi del Cuore”, portando il Santuario ad ottenere il quarto posto su tutto il territorio nazionale. L’opportunità, promossa dal FAI in collaborazione con Intesa Sanpaolo, ha permesso di migliorare l’esperienza dei pellegrini grazie a un progetto innovativo di comunicazione integrata e di digitalizzazione.

I nostri cammini

Scopri i sei percorsi che portano al Santuario

Esplora il santuario e i suoi spazi

Prossimi eventi

Nessun evento trovato!

Domeniche di Avvento